Arriva dall'amico inglese un saluto particolare a Pino Daniele. Eric Clapton ha pubblicato sul proprio profilo Facebook, il suo particolare addio al cantautore partenopeo, un minuto e quarantaquattro secondi dal titolo "For Pino" dove è possibile ascoltare il suono della chitarra e una voce appena accennata della star inglese. Un saluto in musica a Pino Daniele, con il quale Eric Clapton aveva diviso il palco in uno storico concerto tenutosi a Cava de' Tirreni nel 2011. Nella foto che accompagna il brano, ci sono i due cantautori abbracciati e la scritta "For Pino".

Questo è solo uno degli omaggi che sono stati dedicati al cantautore napoletano, scomparso solo pochi giorni fa a Roma a causa di un attacco cardiaco. Tra i più suggesitvi sicuramente il flash mob nato spontaneamente attraverso la rete e i social network. I fan si sono dati appuntamento nella piazza del Plebiscito a Napoli, dove in 50 mila si sono riuniti per cantare quella che è diventata la canzone simbolo dell'autore napoletano "Napule e'".

In centomila sono accorsi al secondo funerale tenutosi a Napoli, richiesto dalla calorosa città natale dell’artista e concesso dalla famiglia. Il primo si era tenuto a Roma nella chiesa del Divino Amore per ospitare un maggior numero di persone per il saluto all'artista. A Napoli, in serata, ad accogliere la salma dell'artista e la famiglia, il sindaco Luigi De Magistris, insieme ad un'immensa folla di circa 100mila persone riunitesi in piazza del Plebiscito.

Il corpo dell'artista, che è stato cremato, è poi stato esposto per dieci giorni al Maschio Angioino per dare l'opportunità a tutti i fan, estimatori e amici, di dare a Pino un ultimo saluto.  Le sue ceneri saranno poi spostate nel cimitero di Magliano in provincia di Grosseto, nella terra toscana, dove Pino Daniele aveva scelto di vivere da anni.

Il cantante era malato di cuore, un male che lo aveva avvicinato parecchio all'amico fraterno Massimo Troisi, scomparso vent'anni fa. Nonostante il suo cuore, Pino Daniele aveva sempre trovato il tempo per dedicarsi alla musica. Indimenticabili restano le sue canzoni, che tutte le radio hanno fatto risuonare per omaggiare l'artista: "Quando", scritta dallo stesso Pino per la colonna sonora del film di Massimo Troisi "Pensavo fosse amore invece era un calesse", "Io per lei", "Terra mia", "Se mi vuoi", "Vento di passione" sono solo alcuni dei brani che hanno unito non solo i napoletani, ma l'Italia intera in una veglia funebre e commemorazione senza eguali.

(Musica)
Leave a comment