Spesso si è portati a pensare che la matematica e la letteratura siano componenti di due mondi e due filosofie opposte, la prima metodica e scientifica, la seconda libera e sensibile. Ma c'è una zona franca al confine fra l'una e l'altra terra dove due discipline tanto diverse si mescolano, in cui il numero entra nella metrica e la lettera invade l'algebra. In questa zona nascono i versi e le sensazioni prendono vita sotto forma di parola.


Ed è proprio da qui che viene la poesia di Annalisa Rodeghiero, insegnante di matematica e scienze nella scuola secondaria di primo grado di Padova.
Nata ad Asiago (in provincia di Vicenza), Annalisa è da sempre amante della poesia e della letteratura. Negli ultimi anni si mette in evidenza pubblicando, assieme ad altri autori, alcune opere all'interno di varie antologie poetiche fra cui Viaggi Di Versi- Nuovi Poeti contemporanei (2013), Alda nel cuore - Antologia di Poesia (2014), Goccia a goccia - Antologia di Poesia su tema sociale (2014) e Infinitamore- Antologia sull’amore (2014).


In attesa della pubblicazione della sua ultima raccolta Di spalle al tempo, in programma a breve, l'insegnante sta pubblicizzando nel Veneto e nel nord Italia Percorrimi tutta, il suo primo lavoro, edito da Art&Print nell'agosto del 2013.
Già riconosciuto in numerosi concorsi nazionali, Percorrimi tutta è una silloge poetica che attraversa il sentimento amoroso in ogni sua forma.


L'autrice vuole intendere l'amore come un ciclo perfetto e senza fine, che parte dalla gioia per arrivare al dolore ed, in fine, alla speranza, e si conclude riconciliandosi con la gioia.
Il titolo, che di per sé può sembrare malizioso, è un invito platonico più che fisico.


Nelle poesie, spesso brevissime e dallo stile elegante, la scrittrice invita l'interlocutore ad entrare nel più profondo della sua anima e dei suoi sentimenti, e ricerca attraverso l'amore il punto d'incontro fra la razione e la sensazione, fra il corpo e la mente con la piena consapevolezza che l'uno non può sopravvivere senza l'altro.

 

 

Leave a comment